Hupac - pioniere nel trasporto combinato

Cinque pionieri, una sola visione
Hupac è stata costituita nel 1967 per rispondere a una vera esigenza di mercato: consentire trasporti sicuri e affidabili attraverso le Alpi. Il traforo stradale del Gottardo non esisteva ancora e i mezzi pesanti intasavano le strade del passo alpino che durante i mesi invernali spesso restava chiuso. In pieno boom economico, le difficoltà del transito transalpino costituivano un impedimento al flusso delle merci all’interno dell’Europa. Pertanto, nel 1967 spedizionieri innovativi decisero di fondare, in collaborazione con le FFS, la Hupac SA, con l’obiettivo di combinare in maniera razionale strada e rotaia.

La fondazione di Hupac il 1 marzo 1967 a Chiasso è stata segnata da cinque pionieri: gli autotrasportatori Bertschi e F.lli Bernasconi, gli spedizionieri Danzas e Jacky Maeder e le FFS. Un anno dopo l’impresa avviò il primo treno con dieci carri Wippen di proprietà, costruiti dalle Ferriere Cattaneo di Giubiasco. Era la prima volta che i trasportatori stradali investivano in carri ferroviari di proprietà.

Una rete internazionale
I primi treni Hupac circolarono tra Basilea e Melide, nei pressi di Lugano, mentre nel 1969 la giovane impresa estese il collegamento fino a Colonia e Milano, poco dopo seguirono collegamenti per Rotterdam, Amburgo, Singen e altre destinazioni. Nel 1992 Hupac introdusse i primi treni shuttle tra il terminal di Busto Arsizio, a nord-ovest di Milano, e Colonia: treni completi, con una composizione fissa di vagoni, che viaggiavano per conto e a rischio della società di trasporto combinato tra due stazioni di destinazione. Come ulteriore potenziamento, nel 1993 Hupac attivò a Busto Arsizio i cosiddetti trasporti gateway in cui le unità di carico in arrivo con treni shuttle vengono trasbordate direttamente, da vagone a vagone, su un treno shuttle con nuova e più lontana destinazione. Oggi la rete Shuttle Net di Hupac comprende oltre 100 treni al giorno che collegano le maggiori aree commerciali dalla Scandinavia all’Italia meridionale, dalla Spagna alla Russia, dai Paesi Bassi alla Romania.

..

Cronistoria: le tappe più importanti


1967

Viene fondata a Chiasso la Hupac SA. Il capitale sociale iniziale è di 500.000 franchi svizzeri, il primo Presidente del Consiglio di Amministrazione è Pietro Ris.

1968

Hupac inizia l’attività con 10 vagoni tra Basilea e Melide. La direzione è affidata a Theo Allemann, figura storica della società che guiderà per oltre 30 anni.

1969

Hupac effettua il primo trasporto combinato internazionale con carri di proprietà, sulla tratta Colonia-Milano Rogoredo.

1971

Hupac raggiunge un accordo di collaborazione con Kombiverkehr, società tedesca di trasporto combinato, per una migliore integrazione delle spedizioni nel Nord Europa.

1973

 L’attività internazionale di Hupac si estende in modo rilevante con l’apertura dell’asse Milano-Rotterdam, che fa seguito a un accordo con la società olandese Trailstar. Nello stesso anno viene fondata la filiale italiana Hupac SpA che assicura la gestione dell’attività terminalistica in Italia.

1976

Al traffico non accompagnato si unisce l’Autostrada Viaggiante sulla tratta Altdorf-Cadenazzo, che trasporta gli interi automezzi con gli autisti da una parte all’altra delle Alpi.

1978

Le attività di trasporto iniziano ad essere trasferite nel terminal di Busto Arsizio, che nel tempo diventerà il principale centro di trasbordo Hupac in Italia.

1980

L’Autostrada Viaggiante diventa internazionale con l’apertura della tratta fra Milano Greco Pirelli e Friburgo i.B.

1981

L’accordo di collaborazione con la società Cemat sviluppa l’attività Hupac nelle zone più importanti d’Italia.

1985

Viene fondata a Chiasso la Termi SA con il compito di progettare e costruire i nuovi terminal aziendali.

1990

Entra in servizio fra Colonia e Busto Arsizio il primo treno shuttle, una novità destinata a rivoluzionare le caratteristiche del servizio di trasporto Hupac.

1992

Viene inaugurato il nuovo terminal di Busto Arsizio alla presenza del ministro Adolf Ogi.

1995

L’intero Gruppo Hupac riceve la certificazione del QMS secondo la norma ISO 9002, a seguito dell’introduzione di procedure più avanzate.

1996

Grazie all’innovativo sistema Shuttle, Hupac vince il Premio Europeo del Trasporto. Nello stesso anno, viene inaugurato il terminal di Singen e Fidia, società di esercizio del terminal di Oleggio, entra a far parte del Gruppo Hupac.

1997

Dopo la qualità, Hupac viene certificata anche per il suo Environmental Management System, secondo la norma ISO 14001.

1998

Hupac rileva la società olandese Trailstar (più tardi diventerà Hupac Intermodal NV) e potenzia i collegamenti sull’asse Olanda-Italia.

1999

Hupac dà inizio a Basilea al servizio Maritime Inland Services per sviluppare il traffico marittimo. Nello stesso anno Hupac acquisisce la licenza ferroviaria in Germania.

2001

Hupac, FFS, BLS e Trenitalia fondano la nuova società RAlpin, per la gestione dell’Autostrada Viaggiante Friburgo i.B.-Novara via Lötschberg/Sempione. Nello stesso anno Hupac acquisisce la licenza ferroviaria in Italia.

2004

A seguito di una procedura d’offerta, Hupac assegna la trazione dei suoi treni a cinque aziende ferroviarie che assicurano la trazione integrata, cioè un unico vettore responsabile dall’inizio alla fine del viaggio.

2005

Viene inaugurato il nuovo terminal di Busto Arsizio-Gallarate, che raddoppia la capacità di trasbordo. Ospiti d’onore sono i ministri Moritz Leuenberger e Pietro Lunardi.

2006

Viene fondata ad Anversa la filiale Hupac Intermodal BVBA. Scopo societario è l’engineering e la gestione terminalistica.

2007

Hupac festeggia 40 anni di attività e ordina 350 carri pianale e 50 carri tasca. Cominciano i primi traffici via Brennero e in Francia.

2008

Hupac ordina 250 carri tasca e 50 carri pianali e nascono i primi traffici per la Russia. Nicolas Perrin e Nils Planzer entrano a far parte del Consiglio di Amministrazione di Hupac SA. Inizia la costruzione del terminal HTA Hupac Terminal Antwerp.

2009

Hupac istituisce il reparto Fleet Managament e iniziano i primi traffici per la Romania. Viene digitalizzato il booking tramite i sistemi via web e Ediges.

2010

Vengono inaugurati i terminal HTA Hupac Terminal Antwerp e Combinant (BASF, Hupac, IFB) ad Anversa. Presso il terminal di Busto Arsizio-Gallarate viene aperta un’officina per il materiale rotabile. Nello stesso anno Hupac viene certificata come ECM – Entity in Charge of Maintenance.

2011

Hupac SA acquisisce la partecipazione del 25% nella SBB Cargo International SA. Viene inaugurata la filiale Intermodal Express a Mosca.

2012

FSI, FS Logistica, Cemat e Hupac sottoscrivono un Memorandum of Understanding (MoU) per lo sviluppo di capacità terminalistiche in Italia settentrionale. Entra in funzione l’impianto per la rilavorazione di sale montate a Busto Arsizio. Nello stesso anno, inoltre, Hupac rileva il pacchetto azionario di Centro Intermodale SpA, Milano, per la gestione del terminal di Piacenza.

2013

Hupac inizia una cooperazione con Green Cargo per collegamenti in Svezia. Rinnova le certificazioni ISO per la gestione della qualità e dell'ambiente e viene certificata nuovamente come ECM, può dirsi quindi pioniera essendo già stata certificata nel 2010 secondo il MoU. Vengono ordinati 100 carri pianale per lo scartamento russo e 50 carri tasca T3000.

2014

Viene fondata la Hupac LLC a Mosca per l’acquisto e il noleggio di materiale rotabile. Hupac istituisce una nuova business unit “Company Shuttle” per treni charter riservati a singoli clienti e ordina 100 carri tasca T3000 e 100 carri pianale.

2015

Viene fondata la Hupac Terminal Brwinów Sp. z o.o. per la pianificazione e costruzione del terminal vicino a Varsavia. Vengono ordinati 200 carri tasca e 200 carri 90 piedi.

2016

Viene fondata la Hupac International Logistics (Shanghai) Co. per lo sviluppo del traffico tra l’Europa e la Cina, nonché la Hupac Maritime Logistics GmbH per il coordinamento del traffico marittimo dell’hinterland. Hupac ordina 260 carri pianale.

2017

Hupac festeggia 50 anni di attività.

 


Hupac Intermodal SA
Viale R. Manzoni 6
CH-6830 Chiasso

T. +41 58 8558800
F. +41 58 8558801

 

 

© Copyright Hupac SA
Page update: 21.11.2017

 

 

CreditsSitemapPrivacy

 

 

Follow us on Linkedin